Mese: maggio 2017

Affidarsi o Fidarsi?

Affidarsi o fidarsi - il blog del dottormic -

Sapete la differenza tra affidarsi ad una persona e fidarsi di una persona? Non la sapete? Forse nemmeno io…parliamone. Le persone spesso vengono da me, si siedono sulla mia poltrona e si affidano alle mie cure. Questo non mi piace. Ci sono due aspetti fondamentali che non posso accettare. Per prima cosa non posso pensare che una persona si affidi totalmente a me e che, nella relazione, metta tutto il potere nelle mie mani. È vero, in questo caso, io sono l’esperto ma questo non significa che una persona deve cedere il suo potere soprattutto quando si tratta di un problema che appartiene a lui stesso. Può anche essere visto come un aspetto positivo, come un dono ma è un dono che non posso accettare. Infatti il secondo motivo per cui non mi va bene che una persona si affidi completamente a me, sta nel fatto che, nell’affidamento, si prendono sia gli onori che gli oneri e di conseguenza anche i problemi. A questo punto, finché le cose vanno bene, tutti sono felici ma quando le cose andranno male (e

Per ogni problema una soluzione?

problema soluzione - il blog del dottormic -

Il problema si deve adattare alla soluzione o la soluzione si deve adattare al problema? Nella vita così come nel nostro lavoro e in tutti i lavori del mondo, ogni giorno abbiamo a che fare con dei problemi per i quali, ogni giorno, troviamo delle soluzioni. È vero? O meglio: è sempre vero? Mi accorgo che a volte ci viene offerta una soluzione, spesso la più facile e immediata e, anche se non è la soluzione più adatta al problema, noi la prendiamo e ci sforziamo di farla calzare al meglio alla situazione che vogliamo risolvere. In questo caso non modifichiamo la soluzione ma pieghiamo, accorciamo, allunghiamo, tagliamo il problema in modo che possa essere “risolto” al meglio proprio da quella soluzione che ci costa meno fatica ma che a lungo andare non porterà a nessun miglioramento. Anzi a volte, il miglior modo per adattare il problema alla soluzione è quello di nascondere delle parti rilevanti del problema che, nel tempo, tenderanno a peggiorare la situazione fino a farla definitivamente scoppiare con danni spesso irreparabili. In studio affrontiamo insieme ai

Anche gli impianti si ammalano

Anche gli impianti si ammalano - il blog del dottormic -

Quando parliamo di mettere impianti ai nostri pazienti, siamo sicuri che stiamo offrendo il massimo della tecnologia disponibile. Stiamo dando la possibilità al paziente di riavere i denti persi e di tornare a masticare come prima, gli stiamo dando la possibilità di mantenere inalterato il suo aspetto estetico e a volte anche di migliorarlo. Stiamo accedendo a cure avanzate con utilizzo di materiali avanzatissimi con i quali possiamo rigenerare l’osso che è stato perduto e possiamo pianificare un tipo di chirurgia minimamente invasiva per mantenere il massimo del comfort possibile per il paziente. Insomma quando parliamo di impianti, parliamo davvero del futuro che è già presente, promettiamo e consegniamo la luna e oltre, realizziamo praticamente la felicità di tutti i pazienti che si rivolgono a noi… MA… Gli impianti non sono per tutti e non possiamo prometterli a tutti i nostri pazienti. Persone che hanno particolari condizioni di salute generale o che non sono abituate ad una igiene orale corretta o che fumano, sono persone alle quali non possiamo promettere nulla perché non abbiamo i mezzi per promettere ciò che

PARODONTITE, ve la spiego?

parodontite - il blog del dottormic -

Parodontologia, è davvero un temine complicato? Mi chiedono sempre di stare sul semplice. È inutile tentare di comunicare qualcosa se dall’altra parte non viene compreso il messaggio. Dittamo, nadir, entimema, sono tre parole che, se non mi occupo di piante, se non sono un astronomo o se non mi occupo di filosofia, difficilmente riuscirò a comprendere nel loro corretto significato. Le parole sono importanti in un messaggio e se non vengono comprese correttamente non possiamo lamentarci se poi il messaggio non viene recepito. Possiamo anche fare come quelli che, quando parlano con una persone di lingua inglese, ripetono le cose a voce più alta e scandendo bene le parole…in italiano. Quella persona (che sfortunatamente non sa l’italiano neanche un po’), anche con tutta la buona volontà di questo mondo, non capirà e continuerà a non capire anche dopo la centesima volta che pronunciamo quella parole. Tornando a N.O.I., parodontologia è quella parola che usiamo noi dentisti per far sapere ai pazienti che, non solo vogliamo occuparci dei loro denti, ma vogliamo anche porre attenzione alla salute delle gengive che stanno

La Newsletter: utile o invadente?

La newsletter: utile o invadente - il blog del dottormic -

In questi giorni stiamo revisionando tutti i nostri archivi. Abbiamo collezionato nel tempo tanti, anzi tantissimi indirizzi email dei nostri pazienti e di tutti coloro che hanno comunicato con N.O.I. in questi anni. Dalle prossime settimane ricominceremo l’invio della Newsletter mensile; un modo per fare un po’ il punto della situazione inserendo al suo interno alcuni degli articoli che parlano di quelli che pensiamo essere gli argomenti più interessanti. Ma proprio pensando a come organizzare la spedizione mi è venuto un dubbio, anzi tre dubbi di cui vi voglio parlare: Vuoi continuare a stare con N.O.I.? A me interessa veramente che tu voglia continuare a frequentare i nostri siti Social e che tu sia interessato ai temi che sviluppiamo. Forse nemmeno ti ricordi di quando ci hai dato il tuo indirizzo email e può darsi che, mentre un tempo ti interessava, oggi non ti piace più ricevere comunicazione da parte nostra. Bene, faccelo sapere! Nessuna spiegazione dovuta ovviamente, ho solo la necessità di sapere che non sto invadendo lo spazio di nessuno  con la mia Newsletter. Comunicare non vuol dire