VOI CHIEDETE, LO STUDIO RISPONDE (PARTE 2)

voi chiedete, lo studio risponde - il blog del dottormic -

Posso aspettare per fare i lavori visto che mi avevate detto che erano urgenti? Cosa posso fare nel frattempo?

Ci sono dei lavori che, non essendo considerati urgenti, possono essere rimandati. Alcuni pazienti giustamente si preoccupano dato che, al momento della visita, è stato raccomandato loro di procedere con le cure al più presto mentre adesso tutto è fermo e non si può andare avanti con il piano di trattamento.

Quando si tratta di salute, il nostro consiglio è sempre quello di agire e di farlo al più presto.
Perchè aspettare? Perchè rimandare un lavoro per risolvere un problema che potrebbe solamente peggiorare?
Questo è sempre stato il nostro consiglio…e adesso? Purtroppo questa situazione non dipende dalla nostra volontà.
Quello che si può fare in questo periodo è tenere la situazione monitorata e sotto controllo; se tutto rimane stabile senza nuovi problemi possiamo aspettare, tuttavia se dovesse intervenire qualcosa di strano o comparire fastidio o dolore dovremo chiamare direttamente in studio per decidere insieme a noi se sia il caso di intervenire in maniera differente.

Se non siamo intervenuti finora vuol dire che le cure proposte erano certamente urgenti ma non rientravano nel tipo di urgenze definite inderogabili e cioè quelle urgenze che se non trattate possono portare a problemi più gravi.

L’importante è non lasciare che la situazione precipiti per cui è necessario tenersi in contatto.
Per questo motivo la segreteria dello studio è sempre aperta e ascolta tutti i messaggi che vengono inviati procedendo a rispondere al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.