Tempo di…influenza

tempo di...influenza - il blog del dottormic -

Se c’è una cosa che possiamo monitorare con facilità in studio è il livello di diffusione dell’epidemia di influenza.

È facile perché posso notare come l’agenda si riempia di buchi peggio di un formaggio olandese. E infatti è proprio di oggi la notizia ufficiale che quest’anno l’epidemia ha messo a letto un numero record di persone.

Oltre a questo tipo di inconveniente che influisce sulla agenda di appuntamenti giornalieri esiste un altro tipo di problema, quello legato alle condizioni generali di salute che influiscono sulle condizioni del nostro territorio di azione. Nel corpo si combatte una vera e propria guerra contro il virus influenzale, il sistema immunitario è impegnato con tutte le energie che ha a disposizione nel tentativo di tenere a bada l’infezione e, inevitabilmente, è costretto ad abbassare la guardia in altri distretti in cui è tradizionalmente attivo nel contrastare i batteri.

Uno di questi distretti è proprio la bocca.

Il risultato di questo cedimento è ben visibile nei pazienti che visito in questo periodo molti dei quali presentano un quadro gengivale pessimo con arrossamento diffuso e infiammazione nel migliore dei casi e con un peggioramento della situazione già compromessa nei casi più gravi. La cosa importante da sapere è che, mentre i sintomi influenzali poi passano la debilitazione generale e in special modo della bocca tende a rimanere più a lungo con maggiore difficoltà di guarigione. Tutto ciò non va sottovalutato.

Rimedi? Vitamine, tanta frutta e verdura fresca, igiene orale impeccabile e magari un collutorio utilizzato tutti i giorni per qualche settimana. Unico accorgimento per l’utilizzo del collutorio, come tutte le volte che deve essere utilizzato per un periodo più lungo, è quello di diluirlo molto.

Lo scopo infatti è quello di dare una mano all’igiene della bocca e non quello di sterminare qualsiasi forma vivente, batteri cattivi e buoni allo stesso tempo.

Dimenticavo: anche un po’ di riposo non farebbe male…

C'è un commento su “Tempo di…influenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.