Post-sbiancamento

sbiancamento - il blog del dottormic -

Uno studio uscito recentemente ci mette in guardia dai consigli errati che il dentista dà immediatamente dopo la seduta di sbiancamento. Prima dell’estate la richiesta di questo tipo di prestazioni aumenta notevolmente. A tutti piace infatti l’idea di andare e tornare dalle vacanze con i denti bianchi e splendenti.

L’articolo che sto leggendo tuttavia mette l’accento sul fatto che gli sbiancanti, pur essendo sicuri e non dannosi per lo smalto, sono comunque in grado di alterare temporaneamente la permeabilità dello stesso, permettendo a varie sostanze coloranti di “entrare” nel dente e fissarsi in modo da colorarlo e vanificare, se non peggiorare, lo sbiancamento.

Il dentista in genere raccomanda di non bere vino rosso o altre bevande (soprattutto se acide) molto colorate e di non fumare per la prima ora dopo il trattamento sbiancante. Ecco questa raccomandazione sembra essere insufficiente soprattutto se lo sbiancamento è effettuato alla poltrona e in breve tempo con sbiancanti molto potenti. Bisogna astenersi dal fumare e dall’assunzione di bevande molto coloranti per più ore dopo la seduta, meglio se si evitano totalmente per una giornata intera.

Nel caso del fumo, sarebbe meglio, dopo lo sbiancamento e non solo, evitare per sempre…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.