Un respiro di sollievo

respiro di sollievo - il blog del dottormic -

Prima delle ferie…tiriamo un “respiro” di sollievo.

Ci avete mai pensato? Possiamo stare alcune settimane senza lavarci i denti prima di incappare in una brutta gengivite, oltre che avere una bocca decisamente sporca! Possiamo stare 40 giorni senza mangiare, alcuni giorni (pochi, molto pochi) senza bere, ma solo pochi minuti o addirittura secondi senza…respirare!

Eppure in televisione spopolano i cuochi che ci insegnano come nutrirci al meglio, nelle pubblicità vengono descritte tutte le virtù di decine di acque minerali, persino ci viene spiegato come, perché e quando lavarci i denti ma mai e ripeto mai ci viene insegnato come respirare. Forse c’entra il fatto che l’aria è gratis! Oppure perché quella è una dote naturale direte voi…in realtà non è proprio così.

Respirando naturalmente o meglio respirando così come ci viene, rischiamo di utilizzare solo una piccola parte dei nostri polmoni e di privarci di conseguenza di tutti i benefici che una tecnica corretta ed educata può offrire. I benefici sono tanti, alcuni hanno a che vedere con il nostro corpo, con i nostri organi, fino alle nostre cellule. Il respiro fornisce a tutti l’energia necessaria per sopravvivere ma anche per raggiungere la massima efficienza. Se respiriamo male, di sicuro sopravviveremo, ma molto difficilmente potremo ottenere il massimo da tutti i sistemi del nostro corpo.

Altri benefici hanno a che vedere con qualcosa che va al di là del nostro corpo. Il nostro modo di vivere condiziona pesantemente il nostro modo di respirare, cambiamo uno stato mentale e questo cambiamento si riflette nel respiro e poi nel corpo. N.O.I. pensiamo che questo cambiamento possa avvenire anche al contrario riuscendo a cambiare uno stato emotivo cambiando lo schema con cui respiriamo.

In definitiva è una faccenda seria. Come sempre, se volete saperne di più, contattateci, ne parleremo insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.