VOI CHIEDETE, LO STUDIO RISPONDE

Voi chiedete lo studio risponde - il blog del dottormic -

Quali sono le prestazioni che un dentista può fare in questo periodo?
Quali sono considerabili di “emergenza“ e quali no?

Questa domanda è un po’ impegnativa, infatti quando penso alle prestazioni urgenti e non urgenti mi vengono in mente molti casi specifici e faccio fatica a fare delle categorie generali per venire incontro alle esigenze di tutti i pazienti.
Per questo motivo ho chiesto aiuto a un documento dell’associazione dei dentisti americani (ADA American Dental Association) che ha stilato un elenco dettagliato delle prestazioni che possono essere considerate d’urgenza. Tuttavia ogni caso è da considerarsi unico e deve essere gestito con la consulenza del dentista di fiducia. Detto questo, secondo il parere della massima autorità americana, possiamo considerare urgenze: 

  • un dolore acuto dovuto ad una infezione della polpa del dente
  • l’infezione del dente del giudizio
  • l’infezione di una precedente estrazione o l’infezione della ferita chirurgica 
  • un ascesso o una infezione batterica localizzata che dà come esito dolore acuto o rigonfiamento
  • la frattura di un dente, magari ancora vivo, che causa dolore o un trauma ai tessuti gengivali circostanti
  • un trauma dentale con avulsione e lussazione del dente
  • un trattamento dentale richiesto prima di sottoporsi a procedure chirurgiche o mediche che lo richiedono
  • biopsia di un tessuto con lesione sospetta
  • la ricementazione di un dente anche provvisorio perso, rotto o che causa dolore e infiammazione alle gengive.

Se pensate che il vostro caso rientri in uno di quelli in elenco, contattate lo studio e verrete richiamati al più presto per decidere come procedere.
Lo studio è in possesso di tutta la documentazione (lavori eseguiti in precedenza, radiografie ecc..) che riguarda la vostra situazione e potrete, insieme al dentista, scegliere la terapia più appropriata tenendo conto di tutte le restrizioni agli spostamenti che dobbiamo rispettare.
Quando chiamate lo studio ricordate che il nostro motto è “Curiamo di più con le parole che con il trapano” e questo vale anche per le parole dette al telefono!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.