ACCOMPAGNARE E’ VOLERSI BENE – PARTE 2

accompagnare è volersi bene parte 2 - il blog del dottormic -

Le persone più fragili sono oggi le persone anziane, voler bene a loro significa anche pensare alla loro salute, significa aiutarle a non arrendersi di fronte alla possibilità di migliorare il loro stato di salute.

Il primo passo è proprio quello di aiutarli a tornare consapevoli del fatto che in ogni periodo della vita c’è un modo per stare bene e c’è la possibilità di essere protagonisti della propria salute senza pensare che la malattia sia un evento inevitabile e nei confronti del quale è impossibile fare qualcosa. Bisogna accettare che le cose siano cambiate ma non per questo bisogna pensare che tutto debba sempre cambiare in peggio.

Il secondo passo è quello di conoscere come si può fare per accedere di nuovo o per continuare ad accedere ad un livello di cure dignitoso e utile. Uno dei principali problemi per un anziano è la mobilità. Tuttavia questo è solo un problema di organizzazione. Sappiamo che ci sono tante associazioni e tanti volontari che si occupano di aiutare le persone più anziane negli spostamenti per le visite mediche e che potrebbero aiutarli anche a frequentare un po’ di più lo studio dentistico.

Certo si pensa sempre che per la salute siano importanti le visite da specialisti per il cuore, per i polmoni, per il sistema nervoso, per le malattie metaboliche più importanti ma la verità è che anche il dentista è importante proprio per quello che ho scritto sopra.

Il ruolo del dentista è fondamentale per consentire di masticare bene e con efficacia ma è ancora più importante per consentire alle persone di ritrovare la fiducia nei propri mezzi e nelle relazioni con gli altri potendo contare sui propri denti e sul proprio sorriso che non dovrebbe mai mancare.

Siamo alla fine dell’anno e un invito a mettere in cantiere buoni propositi, visto anche il periodo natalizio, sembra proprio adeguato.

Vogliamoci bene significa che possiamo volere bene a noi stessi e nello stesso momento possiamo e forse dobbiamo volere bene anche alle persone che ci stanno vicine. Tutti conosciamo delle persone anziane: i nonni, così come dei vecchi zii, così come il vicino di casa o la persona che conosciamo da tanti anni e che nel tempo è invecchiata e ha difficoltà ad uscire dalla propria abitazione.

A Natale facciamo un regalo in più. Pensiamo pure a fare tutti i regali che vogliamo, pensiamo pure a tutte le organizzazioni di beneficienza e aiutiamole ma riserviamo anche un po’ di tempo per le persone più fragili a noi care.
Prendiamoci l’impegno di accompagnarle dal dentista per una visita. Stiamo ad ascoltare insieme a loro e aiutiamole a volersi bene così come abbiamo imparato a volere bene a noi stessi. Sarà proprio un bel regalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.