PIGRIZIA DA BUONI PROPOSITI

pigrizia da buoni propositi - il blog del dottormic -

In questi giorni Elda, che si occupa di gestire e organizzare le agende degli igienisti in studio, ci ha fatto notare come in questo periodo gli appuntamenti siano un po’ diminuiti. Non si tratta di una diminuzione preoccupante, anzi c’è più possibilità di trovare un posto libero a due tre settimane, tuttavia la questione merita una piccola riflessione o forse due.

Da un lato infatti questo è tradizionalmente un periodo un po’ morto o meglio pigro dal punto di vista della prevenzione. Dopo l’overdose da feste e l’inizio del nuovo anno c’è, da sempre, un momento in cui tutto sembra rallentare. L’inverno sta per finire e la primavera, con il suo effetto euforizzante, non si vede ancora. E così sembra che anche i buoni propositi siano un po’ in letargo e lascino il passo all’indolenza. In fondo se una persona non sente fastidio o male, meglio procrastinare, ci penseremo più in là.

L’altra riflessione riguarda un tema più tecnico o organizzativo. Ci siamo accorti che nel momento in cui i medici non invitano più i pazienti a prendere appuntamento per una seduta di igiene, i pazienti si “dimenticano” o si distraggono e si prendono cura della loro salute con meno dedizione.
Forse anche N.O.I. impegnati a ricominciare l’anno nuovo, ci distraiamo un po’ e insistiamo meno del solito sull’importanza del mantenimento della salute. Una svista di cui ci siamo prontamente accorti e alla quale cercheremo di rimediare da subito.

Del resto la prevenzione non va mai in vacanza e i programmi di igiene che proponiamo sono sempre validi e utili.

Non ci resta che vederci in studio per costruire, insieme come sempre, il programma più adatto per ognuno di voi…

Ci sono 2 commenti su “PIGRIZIA DA BUONI PROPOSITI

  1. Studio Rossini il

    Brava Bruna…è l’atteggiamento giusto per prevenire e restare in salute, cercare di anticipare affinché non sia troppo tardi.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.